Linux Day a Castello Imperiali: si discuterà di software libero e cultura aperta

Sabato 22 ottobre a Castello Imperiali è in programma il Linux Day, la manifestazione nazionale dedicata al software libero e alla cultura aperta. Francavilla Fontana, con la sua Community Library, sarà una delle tre città pugliesi, insieme a Bari e a Bitonto, a ospitare questa iniziativa che si svolge in contemporanea in molti comuni italiani.

L’evento, a cura di Fare Zero Makers in collaborazione con Jonix Lug, Biblioteca di Ginosa e Libermedia con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale, si svilupperà in due sessioni dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00.

Linux è un sistema operativo, ovvero quell’insieme di programmi necessari per far funzionare il computer, alternativo a Windows e a MacOS. Nasce nel 1991 come un software “libero” che viene distribuito con una licenza che ne permette non solo l’utilizzo da parte di chiunque ed in qualsiasi circostanza ma anche la modifica, la copia e l’analisi.

Con il passare del tempo il concetto di “software libero” è stato applicato a diversi campi del sapere come musica, video, testi, sino a giungere ad una vera e propria enciclopedia, come nel caso di Wikipedia.

Il Linux day – spiega l’Assessore Sergio Tatarano – celebra la libertà digitale. La nascita di questo software ha visto operare sinergicamente e gratuitamente tante intelligenze da tutto il mondo. Una condivisione che ha restituito lo spirito originario della rete Internet. Ringrazio William Donzelli e tutti gli organizzatori di questo evento per aver portato a Francavilla Fontana questa iniziativa che è una occasione di confronto per addetti ai lavori e di condivisione di conoscenze.

Il Linux day si svilupperà con una serie di talk sulle nuove tecnologie. Tutti gli interventi avranno la durata massima di 30 minuti.

Ingresso libero.

Comunicato stampa Comune di Francavilla Fontana

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter