Una nuova realtà sportiva giovanile: patto tra 21 imprenditori e professionisti per far rinascere il calcio a Oria, in attesa dei lavori allo stadio

È stata costituita nei mesi scorsi Oria Calcio SSD: 21 soci tra imprenditori e professionisti hanno messo mano al portafogli e deciso, dopo tanti anni, di dare nuova linfa a quel settore calcistico assente ingiustificato da tanti, troppi anni. Il presidente è il dottor Franco Monaco, il suo vice Maurizio De Gaetani. Consiglieri Loredana Di Bella, Leo Dell’Aquila e Roberto Gianfrate. Il responsabile dell’area tecnica è invece Pasquale Salerno. Nell’organico figura anche un responsabile dell’aspetto psico-motorio, lo psicologo Luca Carbone. Lo staff è comunque composto da ben otto collaboratori tecnici.

Questa nuova realtà è già operativa e svolge allenamenti e partite presso i campetti del Free Time lungo la strada che collega Francavilla Fontana e Oria, ma si attende con ansia il completamento dei lavori presso lo stadio oritano per poter tornare finalmente a “casa”. Infatti, al momento su Oria non esistono impianti idonei e quindi bisogna rivolgersi altrove, anche perché da novembre partono le competizioni agonistiche.

L’obiettivo dichiarato della nuova compagine è quello di poter creare in futuro una prima squadra di adulti e, a cascata, di rinnovare man mano il settore giovanile. Un sogno che chi ha scommesso in quest’impresa sportiva non nasconde: meno Playstation, più attività all’aria aperta. Mens sana in corpore sano, si diceva nell’antica Roma.

L’attuale partecipazione da parte dei giovani dai 5 ai 17 anni – fascia cui Oria Calcio SSD si rivolge – è già massiccia ma c’è ovviamente apertura a nuove iscrizioni. I ragazzi potranno fare sport e socializzare in un ambiente sano e qualificato. E chissà che un giorno proprio da qui non spunti un futuro talento del calcio italiano…

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter