Concorso letterario “L’idea di Resistenza come valore nella contemporaneità”, secondo posto all’Istituto “Del Prete-Falcone”


Sabato 10 dicembre si è svolta la cerimonia di premiazione del concorso “L’idea di Resistenza come valore nella contemporaneità”, indetto dal Comune di Manduria, che ha coinvolto gli studenti delle classi quinte del nostro Istituto e degli Istituti Superiori della città messapica che, lo scorso 2 dicembre, si sono seduti fra gli scranni della Sala Consiliare e si sono messi alla prova nella composizione di un saggio breve ispirato ai valori del partigiano Cosimo Moccia.

L’alunna Chiara Lanzo, della classe 5B del Liceo Scientifico Scienze applicate del nostro Istituto, si è classificata al secondo posto.


A tutti gli altri partecipanti, due alunni della stessa classe, Luigi Fino e Pietro Schiavone, due della 5C Corso informatica, Antonio D’Angela e Davide Castellucci, e due della 5A Elettronica ed elettrotecnica, Pier Christian De Vincentiis e Simone Mottisi, è stato donato un buono da spendere in libreria, con la finalità, esplicitata anche nel bando di concorso, “di favorire la promozione della lettura, della ricerca e della scrittura tra i giovani, contribuendo alla crescita culturale del territorio”.

Complimenti ai nostri studenti, che si sono messi in gioco impegnandosi nella ricerca e nella riflessione sul complesso tema oggetto del concorso, e agli alunni dell’I.I.S.S. “Einaudi”, per primo posto, e del Liceo “De Sanctis – Galilei” per il terzo posto.

Durante la cerimonia, sono intervenuti, oltre alle autorità locali nelle persone del Sindaco Gregorio Pecoraro e del Vice Sindaco Vito Andrea Mariggiò, Giampaolo Bidoli, Consigliere Regionale del Friuli Venezia Giulia e Consigliere Comunale di Tramonti di Sotto, presso cui, il 10 dicembre 1944, il partigiano ventiduenne, nome di battaglia “Aldo”, ha trovato la morte, Fabio Varnerin, delegato ANPI dello Spilimberghese, e il Senatore Luigi Marino del Direttivo Nazionale ANPI.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter