Stato di calamità per siccità: aiuti economici per chi ha subito danni, domande da presentare al Comune che poi le smisterà in Regione

Il Governo Nazionale, con Decreto del Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste, ha riconosciuto la siccità che ha colpito il territorio pugliese tra gennaio e settembre scorsi come evento calamitoso.

Secondo Coldiretti nel corso dell’ultimo anno è stato perso 1/3 delle produzioni, da oltre il 50% delle olive al 35% della frutta e della verdura, del grano, delle foraggere per l’alimentazione del bestiame, del miele, con gravi danni anche sugli allevamenti di cozze e ostriche.

I titolari delle aziende e delle società agricole, per effetto del riconoscimento dello stato di calamità, potranno ora accedere al Fondo di Solidarietà Nazionale per ottenere aiuti economici in seguito ai danni subiti dalla siccità.

Così come previsto dalla normativa nazionale e regionale le istanze di accesso agli aiuti dovranno essere inoltrate agli Uffici comunali che si occuperanno della relativa istruttoria e dell’invio alla Regione Puglia per gli ulteriori adempimenti previsti dalla legge.

Il modello di istanza e le modalità di presentazione delle domande sono disponibili sul sito internet istituzionale.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero 0831820416.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter