Francavilla, il candidato sindaco Sgura: «Ingiusta la Tares per le opere di culto, in caso di elezione introdurrò agevolazioni»

chiesa-madre-francavilla-con-sguraSi riceve e pubblica dal candidato sindaco di Forza Italia Francavilla:

Leggo sulla stampa delle giuste argomentazioni portate all’attenzione della cittadinanza di Francavilla F. e non solo, da monsignor Alfonso Bentivoglio rettore della basilica Maria Santissima del Rosario. Condivido in pieno le osservazioni e le amare conclusioni cui giunge mons. Bentivoglio. Le opere di culto svolgono funzioni non di sola formazione religiosa, ma hanno una fondamentale funzione sociale nella crescita educativa di tutta la comunità cittadina. Basta ricordare l’attività dell’oratorio, delle opere parrocchiali e di quelle di sostegno sociale ai meno abbienti.
Mi pare doveroso e onesto come cittadino riconoscere queste funzioni che le opere di culto a Francavilla hanno sempre egregiamente svolto supplendo spesso alle carenze familiari e a quelle delle strutture pubbliche scarsamente presenti sul territorio.
Dispiace constatare che Francavilla Fontana è l’unico comune della diocesi di Oria che ha applicato il regolamento della Tares senza prevedere delle agevolazioni per i luoghi di culto.
Impegno prioritario del sottoscritto, qualora fosse eletto sindaco, sarà di apportare le modifiche nel regolamento per l’istituzione dell’applicazione del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, in modo da esentare dal tributo gli edifici in cui è esercitato pubblicamente il culto, in cui si svolgono le funzioni religiose, le attività di oratorio, la catechesi e le attività parrocchiali di sostegno ai bisognosi.

snasto
nuovarredo
Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter