Fracavilla, Iaia (Fdi-An) soddisfatto per il salvataggio del giudice di pace: «Trasferire al piano libero gli uffici comunali»

Michele Iaia Francavilla

Si riceve e pubblica:

Tra gli uffici del Giudice di Pace “salvati” dal decreto a firma del Ministro Orlando figura quello di Francavilla Fontana. Il risultato consente di conservare in città un presidio di giustizia che spesso ha una interfaccia diretta con la cittadinanza. Avere in loco l’Ufficio del Giudice di Pace facilita anche il compito delle forze dell’ordine, agenti di polizia municipale in primis, che – per il ruolo svolto – frequentano quotidianamente le aule di giustizia, con conseguente risparmio di soldi pubblici.

Con il provvedimento ministeriale si dà seguito agli indirizzi assunti nella precedente consiliatura, ma apre certamente degli scenari nuovi e difficili che potranno essere ben tratteggiati con una buona programmazione amministrativa da parte del futuro governo della città, visto l’imminente appuntamento elettorale.

Sarebbe auspicabile che da subito, di concerto con gli altri comuni interessati, si apra un flusso di comunicazioni costanti e dirette con il ministero al fine di avere un quadro completo delle risorse da destinare all’Ufficio del Giudice di Pace. All’interno dell’organico di Palazzo di Città sarà inoltre importante individuare le quattro unità da impiegare per la corretta attività giurisdizionale alla quale è chiamato il Comune di Francavilla Fontana, facendo la dovuta attenzione a non inficiare una dotazione umana che purtroppo è già carente.

Ancora una volta è evidente l’assoluta importanza di prevedere per tempo ogni intervento, con scelte oculate e di prospettiva.

Altro punto da approfondire è l’ottimizzazione dell’intero edificio di via Ceglie, di proprietà comunale, posto che un intero piano è ad oggi libero.

Di certo si potrebbe programmare il trasferimento di alcuni uffici comunali: tale opzione passa però da un’attenta analisi dei servizi e degli accessi da parte del pubblico, dovendo scongiurare il rischio di diaframmare e scindere interi settori, garantendo sempre la migliore efficienza in termini di servizi al cittadino.

Michele Iaia

Candidato Sindaco Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale

snasto
nuovarredo
Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter