Torre Santa Susanna, Scu: confisca patrimoniale per 5 milioni ai danni della famiglia Bruno

carabinieri-generica-2-lo-strilloneDopo il sequestro, la confisca dei beni patrimoniali della famiglia Bruno di Torre Santa Susanna. I carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale questa mattina hanno eseguito il provvedimento del tribunale di Brindisi – ufficio misure di prevenzione – confermato dalla Cassazione il 9 febbraio contro il ricorso dei diretti interessati – acquisendo al patrimonio dello Stato mobili e immobili, nella disponibilità dei Bruno, per un valore complessivo che si aggira attorno ai cinque milioni di euro. I Bruno, arrestati nel 2008 nell’ambito dell’operazione “Canali”, sono considerati affiliati al clan della Sacra corona unita “Rogoli-Buccarella-Campana”.

 

snasto
nuovarredo
Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter