Francavilla, cinque giovani arrestati dopo il furto di due furgoni e scarpe per 50mila euro: incastrati dal Gps

Foto-arresti-Francavilla-Fontana-2-2Due giorni fa, hanno rubato un furgone Fiat Ducato di proprietà di un commerciante 48enne, furgone che era parcheggiato in strada nel centro di Francavilla, con all’interno 1300 paia di scarpe  e un altro furgone Fiat Daily di proprietà di un 41 enne, ma sono stati intercettati in contrada “Cistonaro” e arrestati dai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile dalla stazione – coordinata dal maresciallo Piero Muzzonigro – in forza alla locale compagnia mentre spostavano il carico da un mezzo all’altro. Il quintetto è stato incastrato ieri pomeriggio intorno alle 18 dal Gps installato a bordo di uno dei due veicoli commerciali, sulle cui tracce si sono messi i carabinieri di Francavilla. L’auto sulla quale avevano raggiunto l’agro francavillese, intestata a uno di loro che come lavoro raccoglie materiale ferroso, è stata inoltre sottoposta a sequestro.

Si tratta di Arcangelo D’Apolito, 22enne, Andrea D’elia, 24enne, Piero Di Summa, 23enne (questi due assistiti dall’avvocato Numa Ammaturo), Pietro Nigro, 22enne e di un minore, tutti di Francavilla: i primi tre sono stati condotti presso il carcere di Brindisi, Nigro ai domiciliari e il minore è stato accompagnato presso il centro di prima accoglienza di Lecce. A tutti sono stati contestati i reati di furto aggravato e continuato in concorso e possesso di arnesi da scasso. La refurtiva, del valore stimato di circa  50mila euro, è stata restituita ai legittimi proprietari. La notte del 30 marzo scorso, D’Apolito e D’Elia erano già stati fermati dagli stessi militari per il tentato furto di un’autovettura e per questo si trovavano già agli arresti domiciliari.

Arcangelo D'Apolito
Arcangelo D’Apolito
Andrea D'Elia
Andrea D’Elia
Pietro Di Summa
Pietro Di Summa
Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter