Francavilla, un canestro sulla sirena, poi la rissa: feriti a Lecce presidente e giocatore dell’All Star Basket

all star basket francavillaDal sano agonismo sportivo alla rissa è stato un attimo, giusto il tempo che il match tra la Scuola di basket Lecce e l’All Star Francavilla – valevole per il campionato cestistico di Prima divisione – terminasse e la squadra ospite facesse un canestro sulla sirena che la portasse in vantaggio di un punto sugli avversari. Questo l’esatto frangente in cui dalla cronaca sportiva si è passati a quella nera, della peggiore specie: la baraonda tra i leccesi e i brindisini ha condotto diritto in ospedale il presidente coach della formazione della Città degli Imperiali, Francesco Pezzuto, che ha addirittura perso i sensi dopo aver subito un colpo alla nuca.  Quello che avrebbe dovuto essere il tabellino della gara si è trasformato ben presto quasi in un bollettino di guerra, con a referto – non arbitrale, ma medico – anche l’atleta francavillese Lorenzo Elia e un giocatore dei salentini.

Non che la partita fosse stata delle più corrette, nonostante le due compagini non nutrissero particolari ambizioni di gloria: tutte e due a metà classifica, non i giocavano granché alla vigilia. Eppure, dopo la palla a due, sono state subito scintille al tensostatico Montefusco di via Gianmatteo, a Lecce. Sida spigolosa e sportivamente equilibrata, tenuta sotto controllo dagli arbitri fin quando il Francavilla, con un inatteso colpo di reni, ha piazzato i due punti proprio allo scoccare del “gong” finale.

Francesco Pezzuto, per lui un colpo alla nuca e la perdita dei sensi
Francesco Pezzuto, per lui un colpo alla nuca e la perdita dei sensi

Dopo, è stato il finimondo: mentre i brindisini esultavano per la vittoria strappata con le unghie, si sono parati loro incontro gli avversari e le scaramucce già avutesi durante i tempi regolamentari si sono tramutati in zuffa. È stato a quel punto che il presidente-coach Pezzuto è stato colpito al capo ed è stramazzato esanime al suolo e poco dopo anche Elia è stato colpito alla coscia e, quasi contemporaneamente, anche un cestista del Lecce è rimasto ferito. Si è reso necessario l’intervento della polizia prima che la situazione tornasse alla normalità. Pezzuto è stato soccorso da un’ambulanza del 118 leccese, che l’ha condotto al Fazzi, mentre i due giocatori sono stati medicati sul posto. Pezzuto è poi rientrato a Francavilla insieme con la squadra, per lui niente di grave. Grave è invece il fatto che una festa dello sport, peraltro dilettantistico – dov’è in genere il divertimento a farla da padrone – sia diventato una guerriglia che dei connotati sportivi ha conservato poco, anzi nulla. Una partita di basket che adesso rischia di finire nelle aule di giustizia, se i protagonisti della rissa decideranno di denunciarsi l’un l’altro. Nel frattempo, la federazione potrebbe comminare multe e squalifiche tanto ai leccesi, quanto ai francavillesi, sempre a seconda di quello che gli arbitri – a parte il risultato di 55-56 a favore degli ospiti – avranno deciso di registrare sul taccuino normalmente riservato alle annotazioni di gioco.

snasto
nuovarredo
Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter