Bonifiche a Brindisi. D’Attis: “Aperto oggi un nuovo fronte. Ora facciamo causa allo Stato”

“Con l’ordine del giorno approvato oggi dal Consiglio comunale di Brindisi, si apre un nuovo fronte a favore dello sviluppo del territorio per ottenere il completo finanziamento di quanto previsto per le bonifiche dei terreni della zona industriale. Il mandato al Sindaco di chiamare in giudizio lo Stato per le sue inadempienze nell’attuazione dell’Accordo di Programma ci mette in una posizione diversa: i soldi delle bonifiche ci spettano e non possiamo continuare a chiedere la elemosina”.

Interviene così Mauro D’Attis, capogruppo di Forza Italia di Brindisi, dopo che il Consiglio comunale ha approvato alla unanimità l’ordine del giorno presentato congiuntamente dai gruppi consiliari di Forza Italia, Futuro e Libertà, Brindisi Avanti Veloce, La Puglia prima di tutto e Movimento Regione Salento.

“Quando fu sottoscritto quell’accordo di programma nel dicembre 2007 – conclude D’Attis – lo Stato e la Regione presero impegni ben precisi ad oggi disattesi. I fondi che sono stati già destinati sono poca cosa e poiché siamo stanchi dei viaggi della speranza, come ormai sono diventate le varie sortite dei vari rappresentanti istituzionali, abbiamo proposto di avviare una procedura seria e mirata al fine di far riconoscere alla città di Brindisi ciò che le spetta”.

joezampetti
snasto
nuovarredo
Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter