Francavilla, il candidato sindaco Iaia (Fdi-An): «Un errore e un’occasione perduta la revoca della delibera sul compostaggio»

Michele Iaia FrancavillaSi riceve e pubblica:

Pensare in concreto ad una città sostenibile significa attuare una politica ambientale oculata, al netto delle speculazioni elettorali.

Un impianto di compostaggio è cosa ben diversa da una discarica, anzi, il compostaggio è un anello fondamentale del virtuoso ciclo dei rifiuti che tende all’abbattimento e, in prospettiva, all’azzeramento del quantitativo degli stessi. Tutte le amministrazioni locali moderne e particolarmente sensibili alle problematiche ambientali tendono a trovare soluzioni per reimpiegare le sostanze organiche biodegradabili opportunamente trattate. Sulla vicenda dell’impianto di compostaggio, Francavilla Fontana si conferma, ancora una volta, la città delle occasioni perdute. Fornire la disponibilità dell’area ove allestire l’impianto, ci avrebbe consentito di valutare il progetto seguendo da vicino il procedimento amministrativo.

Il Commissario straordinario, dott.ssa Iaculli, ascoltando le opinioni dei candidati Sindaco, ha deciso di dare corso alla revoca della delibera. Tanto perché improvvidamente alcune forze politiche avevano fatto sapere nei gironi passati di essere contrari, senza addurre motivazioni tecniche ed ambientali. Ciò allontana la città dall’obiettivo strategico dell’abbattimento dei rifiuti perseguito con successo da molti comuni. Come ho avuto modo di dire nella riunione di ieri 28 aprile indetta dal Commissario straordinario, avremmo avuto comunque le possibilità giuridiche ed amministrative per sollevare eccezioni sulla tipologia del progetto (che ancora non c’è) e sulle modalità di esecuzione. Il parere contrario espresso da altri candidati sindaco è un “no” che penalizza e squalifica Francavilla Fontana rispetto alle grandi politiche a difesa dell’ambiente e impedisce ogni disamina sulla questione, tagliandoci fuori da scelte importanti e di prospettiva. A priori, perdiamo da soli la possibilità di migliorare una difficile situazione ambientale legata ad un ciclo del rifiuto non completo.

Sfuma l’occasione di favorire le nostre aziende agricole, che avrebbero potuto utilizzare il compost, dotato magari di un marchio di qualità, ad un prezzo favorevole, in luogo di sostanze chimiche aggressive. Perdiamo la possibilità di ottenere benefici economici in termini fiscali e di sviluppo, senza alcuna sofferenza ambientale. Il mio impegno amministrativo per migliorare la qualità della vita della nostra comunità prosegue e si traduce in una politica per l’ambiente basata su un sistema organizzato della raccolta differenziata, sulla riduzione dei rifiuti, sul riuso e, per l’appunto, sul compostaggio, con l’obiettivo di azzerare, in prospettiva, il quantitativo di rifiuti non utilizzabile, ottenendo così anche una tariffazione favorevole.

Michele Iaia

Candidato Sindaco per Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale

Francavilla Fontana

snasto
nuovarredo
Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter