Informazioni riservate alla camorra: ai domiciliari due agenti di polizia. Uno è originario del Brindisino

volanti-poliziaSono accusati di un reato particolarmente infamante per chi, come loro, ha deciso di servire lo Stato: avrebbero rivelato informazioni coperte da segreto istruttorio alla criminalità organizzata, in particolare alla camorra, per favorirne le attività illecite. Sono stati quindi arrestati dai colleghi della Squadra Mobile di Caserta, nell’ambito di un’operazione condotta partita dalla Toscana, anche due agenti di polizia, uno dei quali originario di San Pancrazio Salentino, in provincia di Brindisi. Si tratta di Cosimo Campagna, 57 anni, che presta servizio presso l’ispettorato generale di pubblica sicurezza presso la Camera dei Deputati. L’altro presunto poliziotto infedele è invece Franco Caputo, di 56 anni, originario di Napoli e presta servizio presso la Presidenza del Consglio dei Ministri.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter