Due coppie litigano in volo: atterraggio d’emergenza all’aeroporto di Brindisi

aeroporto-brindisiColluttazione ad alta quota, e il pilota dell’aereo è costretto a un atterraggio d’emergenza a Brindisi: i quattro litiganti – due coppie – se le sono date di santa ragione su un Boeing 738 della compagnia Thompson, partito da Londra e diretto in Egitto. Attorno alle 17, è arrivato alla torre di controllo la richiesta di un atterraggio d’emergenza presso l’aeroporto Papola Casale di Brindisi per questioni serie non meglio specificate. Quando il velivolo è atterrato a Brindisi, c’erano già i vigili del fuoco pronti a intervenire, ma si è scoperto che nessuna bomba e nessun pericolo oggettivo minacciava l’incolumità dei passeggeri. Semplicemente, quattro degli ospiti avevano dato vita a una rissa epocale a bordo, una rissa che steward e hostess non erano riusciti a placare in alcun modo e che aveva suscitato preoccupazione tra gli altri occupanti l’aereo: una volta scesi, i quattro litiganti, addirittura medicati dai sanitari del 118, avevano persino gli indumenti lacerati. Ad accoglierli, oltre alle ambulanze e ai pompieri, anche i poliziotti, che li hanno accompagnati in Questura per spiegare i fatti. Cosa sia accaduto di preciso e cosa abbia scatenato al furia del quartetto, non è dato sapere: sta di fatto che adesso i protagonisti di questo insolito, quanto deprecabile siparietto, rischiano una denuncia per procurato allarme, oltre alle querele che eventualmente ciascuno di loro farà partire all’indirizzo degli altri.

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter