Francavilla, via la Tares alle chiese e gratis lo scuolabus per i residenti in campagna

chiesa-madre-francavilla-webLa nuova amministrazione guidata da Maurizio Bruno ha eliminato la Tares sui luoghi di culto – introdotta, non senza polemiche, dal commissario prefettizio Mariarita Iaculli – e reso gratuito il trasporto scolastico per gli studenti che abitano nelle campagne di Francavilla. Lo comunica lo stesso Bruno, che commenta così queste due decisioni indirizzata – è la tesi – a salvaguardare l’equità sociale e da una parte, la funzione delle istituzioni religiose, dall’altra, il diritto allo studio anche per chi viva fuori dal centro abitato. C’è da dire che il servizio scuolabus a pagamento non aveva portato nelle casse del Comune gli introiti che magari ci si sarebbe aspettati, quindi tenerlo in piedi oggi pare irrilevante anche sotto un punto di vista squisitamente economico.

«Abbiamo deciso di eliminare la Tares sui luoghi di culto e di rendere gratuito il servizio di trasporto scolastico per i ragazzi che vivono in campagna. Chi amministra una città ha il dovere di prendere decisioni nell’interesse della comunità, ragionando ed approfondendo le questioni. La Tares imposta lo scorso anni sui luoghi di culto ha messo in ginocchio tantissime realtà parrocchiali, con cifre esorbitanti e non rispondenti a criteri ragionevoli. Si è deciso dunque di non riproporre tale scelta, perché consideriamo importantissima la funzione delle nostre realtà parrocchiali, specialmente in un momento così delicato sia dal punto di vista economico che sociale. Non si può chiedere alle parrocchie, come accade molto spesso, di supplire alle carenze dello Stato o della stessa amministrazione e poi bastonarle con la richiesta di tributi senza criterio. Per il resto anche le chiese pagheranno per i locali che non rientrano nella specifica categoria dei luoghi di culto. Anche sulla scelta di rendere gratuito il servizio di trasporto scolastico c’è stata una decisione diversa rispetto allo scorso anno, semplicemente perché è un diritto garantito dalla Costituzione.

Titolo Slide 1
Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit dolor
Clicca qui
Titolo Slide 2
Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit dolor
Clicca qui
Titolo Slide 3
Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit dolor
Clicca qui
Previous slide
Next slide
Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com