Migranti a Francavilla, il senatore chiede spiegazioni al prefetto: «Sono adeguate le strutture che li ospitano?»

pietro iurlaro 2Si riporta qui di seguito la lettera che il senatore Pietro Iurlaro, di Francavilla, ha scritto al prefetto di Brindisi Nicola Prete per chiedere lumi circa l’accoglienza ai 42 migranti siriani ospiti del Laboratorio urbano e dello Sprar lungo la via per Villa Castelli:

«Eccellenza,

in queste ore, l’arrivo di 42 migranti siriani a Francavilla Fontana ha scosso l’opinione pubblica, facendo toccare con mano ad una intera comunità gli orrori e la disperazione portati della guerra . Uomini, donne, bambini. Francavilla, così come gli altri Comuni della provincia, non può rimanere indifferente al grido di aiuto urlato da chi è costretto a fuggire dal proprio Paese e dalla propria terra.

Per questo, credo sia corretto che vengano chiarite alla comunità le modalità e i criteri che, nelle scorse ore, hanno portato la Prefettura di Brindisi e l’amministrazione Comunale di Francavilla Fontana ad optare, per l’accoglienza dei migranti, ad uno stabile, il “Laboratorio Urbano” di via Zullino, che, di certo, non può essere ritenuto una struttura ricettiva né, tanto meno, un ricovero.

Come sono stati sistemati e accolti gli ospiti? In che modo viene garantito loro il vitto e l’alloggio? Quali spazi della struttura sono loro dedicati? Di quali attrezzature e confort dispone il plesso gestito da un consorzio? Con quali criteri, in definitiva, si è deciso di favorire tale affidamento diretto per la cura e la sistemazione dei migranti?

Quesiti che ritengo legittimi e che, pur scaturiti in una situazione di evidente emergenza, debbano trovare veloce risposta. Dico ciò nell’eventualità, purtroppo concreta, che le dinamiche capaci di portare anche nel nostro territorio  tale drammatica situazione, possano ripetersi nel breve termine. Perché una cosa è l’emergenza. Un’altra è, invece, creare una vera e propria cultura dell’accoglienza che possa fronteggiare, oggi come domani, un fenomeno la cui portata futura è ancora sconosciuta.

Pietro Iurlaro

Senatore della Repubblica»

joezampetti
snasto
nuovarredo
Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter