«Taxi troppo cari da e per l’aeroporto di Brindisi», controlli e multe

AEROPORTODopo le numerose segnalazioni pervenute al comando di via Torretta, questa mattina i vigili urbani di Brindisi hanno sottoposto a controlli i tassisti che coprono le tratte da e per l’aeroporto “Papola Casale” o del Salento che dir si voglia. Da tempo, gli utenti segnalavano alle forze dell’ordine la corresponsione di tariffe a loro dire esose – più del doppio rispetto al normale – tanto per raggiungere quanto per allontanarsi da esso. L’impressione di essere il più classico dei “polli da spennare” non piace a nessuno, evidentemente neanche ai turisti che giungono nel capoluogo adriatico con l’intenzione di godersi le ferie e di spendere in loco anche dei soldi, ma certamente non così. Tre le pattuglie della polizia municipale arrivate stamattina in aeroporto, otto le auto fermate all’interno e all’esterno dello scalo tra veri e proprio taxi e veicoli dibatti a servizio Ncc (Noleggio con conducente). Sono in totale tre le multe da 350 euro l’una inflitte a tassisti e vettori per violazioni al Codice della strada, con annesse sospensioni delle carte di circolazione da due a otto mesi. Sono inoltre in corso accertamenti presso i Comuni responsabili del rilascio delle licenze nei confronti degli operatori Ncc, che devono necessariamente seguire un regime pratico e normativo diverso rispetto ai titolari dei taxi. Delle possibili tariffe eccessive applicate dai tassisti è stata informata la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi, cui spetterà dunque decidere se approfondire o meno la questione.

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter