Tecnologia utile / Sony Xperia Z3: lo abbiamo provato per voi. Ecco cosa c’è da sapere

aaa
di FRANCESCA LACORTE

Francesca Lacorte
Francesca Lacorte

Parte la rubrica hi tech dello Strillone dedicata agli smartphone, irrinunciabili nostri compagni di vita quotidiana. E apriamo le danze con il nuovo gioiellino di casa Sony, l’Xperia Z3. Sebbene sia stato presentato dopo soli sei mesi dal suo fratello minore Z2 e sebbene sulla carta siano molto simili come caratteristiche tecniche, i miglioramenti sono veramente tanti. Presentato all’Ifa 2014 di Berlino e arrivato da poco più di 10 giorni nei negozi, fa già parlare di sé, in positivo intendo. L’unboxing ci mostra cavo uso, alimentatore, cuffie stereo di buona fattura. Spiccano al tatto i materiali pregiati con cui è costruito, che donano un ottimo touch and feel, sebbene il grip non risulti mai eccellente per via del vetro. Infatti è vetro nella parte anteriore e posteriore, bordi in simil alluminio. Tuttavia le dimensioni non troppo eccessive e lo spessore di soli 7,3 millimetri rendono piacevole l’impugnatura scongiurando, seppur di poco, l’effetto “padella” tipico di tutti i terminali con schermo superiore ai 5 pollici. Sono 5,2 i pollici del display dello z3 di tecnologia Ips Lcd con una densità di pixel 1080X1020. Dimensioni 146,5 mm X72 mm Spessore 7,3 mm.

Aspetto UNIBODY per XPERIA Z3

10733330_539379922863592_1730435979_oPresente ai lati: tasto accensione, slot Nano Sim, micro sd e porta usb, tutti coperti dai noti sportellini che ne garantiscono l’impermeabilità. Eccezionale anche la certificazione IP68 e IP65 che garantisce resistenza a polvere e acqua. Sul web girano video di resistenza a liquidi meno clementi come la Coca Cola e perfino la Nutella: vi invito a dare un’occhiata. Dall’altro lato i connettori per la ricarica magnetica tramite apposita Dock station. Molto performante e interessante la parte Hardware del terminale. Lo z3 è equipaggiato con il blasonato processore Qualcomm Snapdragon 801 quad-core potenza 2,5 ghz: ben 3 giga di Ram, 16 Rom espandibili tramite micro sd fino a 128 giga. Monta la versione Android 4.4.4 kitkat con la classica Ui di Sony. Il tutto fa girare lo smartphone con una fluidità davvero notevole e senza imputamenti (i cosiddetti Lag). Per quanto riguarda la connettività abbiamo a bordo WiFi (802.11 a/b/g/n/ac), Bluetooth 4.0, NFC, LTE: insomma il massimo che possiamo desiderare su un Top di Gamma.
Passiamo ora nel dettaglio ad analizzare gli aspetti che più interessano ad utente nell’uso quotidiano.

DISPLAY

10726351_539386782862906_1116799780_nCome già accennato questo bellissimo display montato sull’Xperia Z3 è di tipo IPS LCD DA 5,2 Pollici di diagonale e dalla risoluzione di 1080 X 1920 pixel. Per intenderci l’IPS è caratterizzato da neri molto buoni ma non assoluti come negli Amoled (i Samsung ad esempio) e il bianco tendente più alla tonalità fredda, in particolare al grigio bluastro. Per sopperire ai più esigenti, Sony ci viene in aiuto permettendo di regolare manualmente la tonalità di bianco e di scegliere tra due tipi di settaggi molto interessanti: l’uno denominato X-REALITY FOR MOBILE che migliora foto e video e modalità Super-vivid che fa risaltare colori e nitidezza nelle immagini. Un display comunque molto migliorato rispetto ai suoi predecessori con angoli di visuale molto buoni e visibilità sotto al sole buona grazie all’altissima luminosità. Ottima la riproduzione dei colori (vedi immagine di test a sinistra).

INTERFACCIA

La Ui di Sony è notoriamente fluida e altamente personalizzabile e molto curata esteticamente. Presenti temi che permettono di cambiare totalmente stile e aspetto al telefono, dalle impostazioni al dialer (tastierino telefono) e sono scaricabili dal Sony Select o dal Play Store di Google. In foto tema utilizzato Spectrum. Molto piacevoli e molto curate anche la Gallery Xperia e il player musicale walkman.

10726996_539390859529165_114780701_o

MULTIMEDIA

10721196_539401119528139_1025092964_nPassiamo a quello che è il pezzo forte di questo Sony. Troviamo a bordo una fotocamera da ben 20.7 megapixel con apertura maggiore da 25 millimetri, con autofocus e flash led e una anteriore da 2.2 megapixel. Le foto sono quindi ricche di dettagli e il rumore video c’è ma in maniera molto inferiore allo Z2 e di solito la perdita di dettagli è più concentrata ai bordi della foto e in condizioni di luce scarsa. La scelta che non condivido è che in automatico superiore la camera scatta ad 8 megapixel, non sfruttando quindi a pieno la potenza del sensore. Possiamo però scegliere la modalità manuale a 20 megapixel che però scatterà in 4:3 perdendo la possibilità di attivare le varie scene disponibili. Sono presenti: Digital zoom, Geotagging, HDR, resistenza all’acqua, riconoscimento facciale, stabilizzatore di immagine, Touch focus, zoom video e la possibilità di girare video fino a 4K (modalità ultra Hd) dalla qualità olto buona.

10723524_539400486194869_759860041_nOpportuno qui fare un appunto sul surriscaldamento durante la registrazione dei video in 4k. Sullo z2 la registrazione dei video in 4K faceva aumentare la temperatura del terminale fino a entrare in modalità protezione che forzava la chiusura della fotocamera e abbassava automaticamente la luminosità del display. Problema fortunatamente risolto, ovviamente sempre per registrazioni non lunghissime sul nuovo arrivato. Molto ricca anche l’interfaccia della fotocamera con tantissime modalità, anche da scaricare. Interessanti le modalità diretta LIVE su youtube, sfondo sfuocato, la modalità effetto AR che arricchisce le foto con personaggi e sfondi virtuali, sound photo, più fotocamere. Audio: Gli speaker sono due posizionati sulla parte frontale del telefono. Qualità audio buona non eccessivamente alta, ma che migliora ulteriormente se si spunta la funzione clear audio nel lettore multimediale. Ottimo l’audio in cuffia e ottimo l’audio in chiamata. Si riscontra a volte un volume un po’ sotto la media nelle notifiche di sistema, ma nulla di trascendentale.

BATTERIA

10601312_539434606191457_395471860_nSony promette un utilizzo medio fino a due giorni di durata con questa batteria da 3100 mah. Con un utilizzo intenso si arriva tranquillamente a sera con un buon 20%. Migliora ulteriormente l’autonomia grazie agli innovativi sistemi di risparmio energetico presenti:
1)modalità Stamina, può essere sempre attiva e riduce il consumo chiudendo le applicazioni in background e permettendoci anche di scegliere quelle da lasciare attive.
2) modalità Ultra Stamina: aumenta di gran lunga l’autonomia e lascia attive le funzioni base quali telefono e messaggistica standard.
3) risparmio energetico classico: combinata riduzione di luminosità, spegnimento wifi, sincronizzazione ecc. Consiglio la funzione intelligente del wifi su posizione, lo attiva automaticamente solo in presenza di una rete WiFi riconosciuta.

COSTI

Sony Xperia z3 è venduto nei negozi al prezzo di 699 euro nelle colorazioni white, black e la novità molto particolare del color Rame (Copper) davvero molto bello. Tuttavia il mercato degli smartphone vede una concorrenza online davvero impari. Sul web e su eBay si vende già da 549 euro (gli Stockisti) garanzia Europa con un rapporto qualità prezzo davvero eccellente.

CONCLUSIONI

Solitamente la domanda che ci si deve porre è consiglio l’acquisto del prodotto? La risposta è: sicuramente sì, soprattutto con i prezzi online. Non rimarrete delusi da questo gioiellino veramente Smart e Strong. Per chi non ama i giganti, ottimo anche il gemellino più piccolo z3 compact.

banner rizzo carpe diem

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter