L’associazione antiracket-antimafia apre a Oria: c’è Rita Borsellino

GibaG_Banner 500x250Lo Strillone

Si riceve e pubblica:

rita borsellinoSi terrà venerdi 13 alle ore 17:30 l’inaugurazione della sede dell’associazione antiracket-antimafia di Oria intitolata a Paolo Borsellino, a tagliare il nastro la sorella del Giudice Rita Borsellino.

La serata proseguirà con un incontro presso la sede stessa (in via Mario Pagano, 144) alla presenza di autorità civili e militari, ci saranno inoltre delegazioni di studenti accompagnati da docenti e dirigenti del liceo scientifico di Oria e dell’itis Giorgi di Brindisi.

«Un appuntamento importante – afferma il coordinatore provinciale dell’associazione antiracket-antimafia Paride Margheriti – in linea con l’attività programmata di rafforzare la presenza nel territorio brindisino, già esposta qualche settimana fa in occasione della presentazione presso la camera di commercio di Brindisi di ben sei nuove associazioni in provincia con relativi presidenti.

Paride Margheriti
Paride Margheriti

«L’idea è quella di un forte movimento culturale – continua Margheriti – in grado di essere da collante tra il cittadino e le forze dell’ordine, atto ad accompagnare l’azione repressiva necessaria ma che da sola rischierebbe di essere fine a se stessa se non sostenuta da un cambio di mentalità e campagne d’informazione finalizzate alla conoscenza ma soprattutto e scuotere gli animi e le menti dei tanti cittadini per bene che sono la stragrande maggioranza».

«La presenza di Rita Borsellino – conclude Margheriti – è per noi motivo di orgoglio ed onore una figura da sempre in prima linea nella lotta alle mafie e che corona il primo anno di attività di un’associazione che nasce dalle esperienze vissute e non sulle esperienze di terzi e questo è un elemento che ha caratterizzato l’attività svolta fin ora e la tipologia di ospiti e testimonianze scelte».

La visita in provincia di Brindisi di Rita Borsellino accompagnata dal coordinamento provinciale dell’associazione antiracket- antimafia proseguirà il 14 mattina con un incontro degli studenti dell’Itis Giorgi di Brindisi presso l’aula magna “Paolo Borsellino” e nel primo pomeriggio della neo nata associazione antiracket –antimafia di Brindisi “Renata Fonte”.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter