Finale di Champions: tifo e solidarietà in fiera a Francavilla e in villa ad Oria

 

L’attesa per i tifosi juventini è terminata: sabato 6 giugno alle 20.45 all’Olympiastadion di Berlino scende in campo La Juventus che si giocherà la finale di Champions League contro il Barcellona. Anche Francavilla Fontana e Oria si stanno preparando per quella che potrebbe essere la partita della rivincita, e lo fanno in grande stile.

A Oria infatti sarà allestito un maxi-schermo all’interno della villa comunale, con inizio della diretta a partire dalle 19, mentre a Francavilla i tifosi bianconeri potranno assistere alla finalissima dagli spazi del polo fieristico, nei pressi della stazione.

I 2 Juve-Club daranno la possibilità di assistere alla partita nelle due location oltre a quella di acquistare negli stand gadget e bevande.

Lo J-Club di Francavilla, che omaggia i propri cittadini per celebrare i tre anni di attività, inoltre, ha attrezzato un’area per i più piccoli, che potranno iniziare a divertirsi a partire già  dalle 16.

Come già più volte descritto in altri articoli, lo Juventus Club di Francavilla, sempre attento e disponibile al Sociale, effettuerà una raccolta fondi da destinare alla famiglia di Clarissa Taurisano, una piccola francavillese di sei anni, affetta dalla nascita da idrocefalo cerebrale, che dovrà sostenere il costo di una operazione delicatissima in grado – si spera – di regalarle una nuova vita.

A lei sarà dedicata la serata e, scherzo del destino, si spera un destino benevolo, la sua operazione dovrà affrontarla proprio a Barcellona. Agli ospiti verrà chiesto di contribuire, con una offerta volontaria, e partecipare attivamente anche per questa iniziativa, e lo J-Club, una volta assolte le spese per l’affitto delle sedie, donerà alla famiglia di Clarissa il resto del ricavato.

Lo J-Club di Francavilla non è nuovo a questo genere di iniziative: non risale a troppo tempo fa la raccolta alimentare per aiutare alcune famiglie francavillesi in difficoltà economica, che ha avuto il successo e l’ammirazione che meritava.

Ora l’attenzione è rivolta alla finale, ma è anche una buona azione aiutare chi ne ha più bisogno. Tifosi della Juventus o del Milan, del Barcellona o dell’Inter.

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter