Si finge suo conoscente e rifila a un anziano 300 euro falsi: è caccia al truffatore

11811424_10207381531685113_1531863589605876903_n

Ha finto di conoscerlo approfittando della sua età avanzata, ci ha scambiato quattro chiacchiere e poi gli ha chiesto una cortesia: «Non è che mi cambieresti questi soldi con tre da 100 euro?». L’anziano, che ormai aveva preso a fidarsi del suo interlocutore, non ci ha pensato su due volte e gli ha consegnato i tre bigliettoni verdi.

Nel frattempo, l’altro – un uomo tra i 30 e i 35 anni stando alla descrizione fornita dalla vittima – dopo aver salutato garbatamente, se n’è andato alla guida di una Nissan di colore grigio scuro.

Sul caso, avvenuto a Pezze di Greco di Fasano, indagano ora i carabinieri della locale stazione, che unitamente ai colleghi del comando provinciale di Brindisi raccomandano: «Si suggerisce di visitare il sito internet www.carabinieri.it – sezione consigli – all’indirizzo http://www.carabinieri.it/Internet/Cittadino/Consigli/ ove sono raccolti i suggerimenti su argomenti connessi soprattutto con la sicurezza. Sono consigli di carattere generale che derivano soprattutto dalla esperienza “sul campo” per aiutare a conoscere meglio i diritti e prevenire le situazioni di pericolo. Non fidatevi delle apparenze! Il truffatore per farsi aprire la porta ed introdursi nelle vostre case può presentarsi in diversi modi. Spesso è una persona distinta, elegante e particolarmente gentile. Dice di essere un funzionario delle Poste, di un ente di beneficenza, dell’INPS, o un addetto delle società di erogazione di servizi come luce, acqua, gas, etc. e talvolta un appartenente alle forze dell’ordine. Non sempre l’abito fa il monaco!».

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter