Un francavillese in Messico per il concorso internazionale di “madonnari” / Foto

12109183_914353865323438_731010539072107490_n

12140586_914353861990105_1903453320170508472_nC’è anche Francavilla Fontana all’undicesima edizione del concorso internazionale di “madonnari” Festival Bella Via di Monterrey, in Messico. Mino di Summa, giovane architetto francavillese, pittore dell’arte madonnara, è tornato in centro America per partecipare a quel concorso che già dominò lo scorso anno, aggiudicandosi il primo posto. Vincitore di diversi concorsi madonnari nazionali ed internazionali, Di Summa ha potuto rappresentare in Messico l’arte nostrana grazie soprattutto al contributo di Soave e Soavegel, che hanno permesso all’artista francavillese di prendere parte all’ambita manifestazione.

12140586_914353861990105_1903453320170508472_nDall’età di sedici anni di Summa partecipa a diversi concorsi di artisti madonnari, ottenendo in ogni partecipazione il massimo riconoscimento. Sempre a diretto contatto con l’atto pratico artistico di bottega, ha frequentato per quattro anni lo studio di cartapesta leccese del maestro prof. Francesco Invidia. Da sempre interessato al mondo dell’arte, nel 2005 si diploma presso l’Istituto Statale darte di Grottaglie (TA), indirizzo ceramica. Nell’ultimo anno del suo corso di studi, ha avuto modo di eseguire diverse opere ceramiche assieme a diversi maestri ceramisti, affermandosi nell’ambiente didattico. Tra il 2009 ed il 2011 ha esposto presso la Galleria “Il Canovaccio” diretto da Mara Albonetti, realizzando molteplici opere e ricevendo diversi riconoscimenti. Nel 2012 si laurea presso l’Università di Roma La Sapienza, facoltà di Architettura. Nel 2013 si abilita alla professione di architetto. Trasferitosi dopo gli studi nella propria città natale di Francavilla Fontana, punta ad affermarsi in ambito professionale ed artistico, a diretto contatto con l’amato territorio salentino.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter