Domenica delle Palme torna la Passione di Oria con tante novità

Oria Passione

La Sacra Rappresentazione storico-religiosa “La Passione di Cristo” è annoverata oramai tra gli appuntamenti annuali e tradizionali della Città di Oria ed introduce di fatto, oramai da anni, i caratteristici e devozionali Riti della Settimana Santa a cui la comunità cittadina è particolarmente legata.

Il Gruppo di promozione umana rappresenta la città di Oria nelle associazioni Europassione per l’Italia ed Europassion, i sodalizi che a livello nazionale ed europeo rappresentano le varie sacre rappresentazioni che ogni anno si svolgono in molte città. In questa ottica di scambi tra diverse realtà nazionali ed europee, il Gpu, attraverso questa iniziativa aderisce al progetto “Prospettiva Unesco” di promozione e valorizzazione delle “Passioni di Cristo in Italia e in Europa”.

La Sacra Rappresentazione che si terrà Domenica delle Palme, 20 marzo 2016, si arricchisce anche quest’anno, ancora di altre novità:

Alle 10 del mattino, a partire dalla cappella dell’Annunziata sino alla chiesa di San Francesco d’Assisi, sarà rappresentato l’ingresso di Gesù a Gerusalemme; al tramonto, dalle ore 19, all’aperto, presso l’Istituto dei Rogazionisti ci sarà la rappresentazione della Passione, dall’ultima cena alla resurrezione.

Le altre novità riguardano la nuova scenografia della scena nella Reggia di Erode, la nuova scena riguardante “la cattura di Barabba”, alla quale parteciperanno la compagnia d’arme di legionari romani “II Legio Augusta” di Lizzanello e la compagnia d’arme ”Milites Friderici II” di Oria, che metteranno in scena lo scontro tra il movimento rivoluzionario degli Zeloti, contrari all’occupazione romana, e appunto i Romani che ai tempi di Gesù occupavano la Palestina.

Il tutto sarà arricchito dall’ingresso di Pilato a Gerusalemme: a questo proposito è stato realizzato un corteo romano in cui la biga romana è trainata dai cavalli forniti dalla Scuderia “Leo” di Francavilla Fontana. I luoghi scelti ben si prestano alla rappresentazione, poiché al pubblico viene offerta la possibilità di ammirare e seguire per intero ogni singola scena.

L’esperienza di questi anni incoraggia il Gpu ad arricchire sempre più questo avvenimento, che vuole essere, anche, un mezzo di diffusione e valorizzazione del messaggio evangelico. Attraverso la Sacra Rappresentazione si vuole anche incrementare e promuovere il “turismo religioso”, considerate le potenzialità di cui dispone Oria grazie ai suoi numerosi monumenti e istituzioni ecclesiastiche, richiamando l’attenzione del turista e/o del forestiero anche in un periodo limitato ai flussi turistici di massa.

Alla rappresentazione partecipano circa 200 personaggi di tutte le età e sia gli attori protagonisti che le comparse non sono professionisti: essi vengono scelti tra i cittadini in modo da avere una larga partecipazione popolare. Durante la rappresentazione sarà distribuita una “Guida illustrata della Passione” al fine di consentire al pubblico di seguire tutte le fasi di svolgimento del dramma sacro e in essa sono compresi pure alcuni approfondimenti culturali, nella sezione studi e ricerche, curati da Luigi Neglia, Emilia Cardone e Pierdamiano Mazza.

I personaggi principali saranno interpretati da Antonio Patisso (Gesù Cristo), Viviana Carbone (Maria), Remo Italiano (Caifa), Enzo Cozzetto (Giuda), Fiorenzo De Mauro (Hanna), Giovanni Sardella (Giuseppe D’Arimatea), Ruggero di Bella (Nicodemo), Lucio Epifani (Pilato), Cosmanna D’Alessano (Claudia Procla), Goffredo Murani (Centurione), Raffaello Carbone (Erode), Giuseppe D’Apolito (Comandate delle Guardie Ebree), Emilia Cardone (Maddalena), Rosaria Savese (la Veronica) e le danzatrici di musica orientale guidate da Barbara Moretto con Vanessa Miale, Serena Tortora, Federica Sasso, Francesca Conte, Chiara Caragli, Francesca Paolelli.

La rappresentazione è patrocinata dal Comune di Oria, dalla Regione Puglia, dalla Diocesi di Oria, dalla Pro Loco, dall’Ass. Europassione per l’Italia, da Europassion e da vari ent ecclesiastici. Inoltre, alla rappresentazione hanno aderito numerosi commercianti e aziende che con il loro sostegno credono in questa iniziativa quale veicolo di promozione delle loro attività e progetti imprenditoriali.

Sino alla Domenica di Pasqua, 27 marzo 2016, è visitabile presso la chiesa di San Francesco d’Assisi la “Mostra dei Diorami di Pasqua” ossia “I presepi pasquali della Passione di N.S. Gesù Cristo”. In questa I edizione hanno esposto Maria Luisa Galiano con “La Trasfigurazione”, Teresa Pipino con “L’Ultima Cena, la Lavanda dei piedi, l’Orto degli Ulivi”, Giuseppe Felice con “La Via della Croce, la Crocifissione” e Pierino Toscano con “La Resurrezione”.

Per eventuali informazioni sull’organizzazione sono a disposizione i seguenti recapiti: Tel.: 0831/849419, sito internet www.gpu-passioneoria.it, e-mail: pinto.emilio@libero.it, profilo Facebook – Gruppo Promozione Umana Oria. Oggi, la Sacra Rappresentazione, aderendo al circuito europeo e nazionale delle Passioni, porta con orgoglio il nome della città di Oria in Italia e in Europa: è quanto basta per gratificare il quotidiano impegno per la promozione del territorio.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter