Da Francavilla al Lecce: corona il suo sogno un altro giovanissimo calciatore

14040144_1183410228345974_8227519820444953624_n

14045704_1183410308345966_668436623414660891_nCe l’ha fatta, alla fine, il 14enne Mattia D’Ambrosio – francavillese doc, figlio dello storico dirigente sportivo Mimmo – a entrare a far parte del club calcistico che più lo affascina sin da quand’era bambino: il Lecce. Come già tre sue quasi-coetanei (in realtà più grandi di un anno) dell’Olimpia, Mattia è stato selezionato per le giovanili della pretigiosa società giallorossa. Dopo aver militato sempre nell’Olimpia Francavilla, lo scorso anno si è distinto come uno dei migliori difensori centrali del suo girone, categoria Giovanissimi Regionali, nelle fila della Polisportiva Sava. Già 12 mesi fa, il calciatore in erba era stato a un passo dal salto di qualità: solo per problemi organizzativi e di distanza non aveva firmato coi salentini. Questi ultimi hanno però continuato a seguirlo nel Sava e, a fine stagione, sono tornati a fargli la corte. «Ringrazio l’Olimpia e in particolare Angelo Passaro – dichiara un entusiasta Mattia – la Polisportiva Sava e i miei genitori, che sopportano mille sacrifici (papà Mimmo fa su e giù da Lecce per accompagnarlo e riportarlo a casa) per consentirmi di coltivare questa mia grande passione che spero un giorno possa anche diventare qualcosa di più…».

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter