Si sono dimessi 17 consiglieri comunali, Angela Carluccio non è più la sindaca di Brindisi

angela carluccio albano carrisi

Si sono dimessi in blocco 17 consiglieri (su un totale di 32) e hanno decretato, di fatto, la fine anticipata – molto anticipata, dopo nemmeno un anno – del mandato della prima sindaca nella storia di Brindisi: Angela Carluccio torna a casa e tra poco meno di un anno, dopo una lunga parentesi di gestione commissariale, il capoluogo tornerà a scegliere il suo primo cittadino. A seguito di tre tentativi andati a vuoto, la pattuglia di oppositori – nel tempo sempre più nutrita – ce l’ha fatta e, nella prima serata di oggi, ha rassegnato al cospetto del notaio Gianandrea Corrado (onde evitare scherzi dell’ultima ora) le firme necessarie allo scopo. Decisive, nel corso dei pochi mesi di amministrazione, sono state le defezioni nella maggioranza centrista vittoriosa dalle urne nella primavera 2016: man mano, Carluccio ha perso per strada consiglieri, pezzi e, di conseguenza, numeri preziosi. L’ultimo dei quali, Umberto Ribezzi, ha consentito oggi agli altri di centrare un obiettivo agognato sin dall’indomani delle amministrative passate.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter