Un’oncologa francavillese nel direttivo nazionale Aiom Giovani

Federica Marmorino, al centro in basso, circondata dai suoi colleghi del gruppo di lavoro presso l'Università di Pisa
Federica Marmorino, al centro in basso, circondata dai suoi colleghi del gruppo di lavoro presso l’Università di Pisa

Oltre al professor Saverio Cinieri, confermato nei giorni scorsi tesoriere nazionale, anche un’altra oncologa francavillese ha raggiunto i vertici dell’Associazione italiana di Oncologia medica. Si tratta della 31enne Federica Marmorino – specializzanda a Pisa – che è stata eletta nel Working Group dei Giovani Aiom. La dottoressa Marmorino è vissuta a Francavilla Fontana sino all’età di 19 anni. Dal 2005 si è trasferita a Pisa, dove ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia con la votazione di 110 con lode. Oggi frequenta il quinto anno di specializzazione in Oncologia medica presso la stessa Università (Direttore Prof Falcone) nel gruppo di lavoro con a capo la dottoressa Chiara Cremolini. In questi anni, ha affiancato all’attività clinica anche progetti di ricerca clinici e traslazionali nei tumori gastroenterici ed in particolare nel cancro colorettale. Ha collaborato con diversi colleghi più e meno esperti e viaggiato molto per lavoro e studio. Al suo gruppo, guidato appunto dalla dottoressa Cremolini, deve la pubblicazione come primo autore sulla nota rivista British Journal of Cancer, di un lavoro dal titolo “Serum LDH predicts benefit from bevacizumab beyond progression in metastatic colorectal cancer”. Da sabato scorso, Federica ha cominciato questa nuova avventura in Aiom (la più importante e rappresentativa società scientifica dell’Oncologia italiana). L’elezione nel Working Group Giovani è avvenuta nel corso del XIX Congresso nazionale della società scientifica, tenutosi a Roma con la partecipazione di oltre 3.000 specialisti giunti da tutta Italia.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter