Non ce l’ha fatta l’uomo che si è sparato un colpo di pistola alla testa: è morto in ospedale

suicidio carabinieri via nazario sauro punto 1

Le sue condizioni erano parse sin da subito molto critiche, tanto da costringerlo a starsene sospeso tra la vita e la morte. È deceduto nell’ospedale “Dario Camberlingo” dopo le 17 di questa sera (17 gennaio 2018) il 37enne che, quando l’orologio segnava le 14, si è sparato un colpo di pistola alla testa nella sua auto, parcheggiata alla fine di via Nazario Sauro (una strada chiusa) nel quartiere “Peraro” di Francavilla Fontana. Non sono ancora chiare le ragioni dell’estremo gesto, anche se la pista sentimentale sembra quella privilegiata. I carabinieri in forza al Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Francavilla Fontana – giunti sul posto – hanno sequestrato l’utilitaria, una Fiat Punto colore grigio, e l’arma. Si cerca di escludere che dietro il suicidio possa esservi stato dell’altro, come un’induzione. Del tutto esclusa, invece, l’ipotesi dell’omicidio in quanto al momento dei fatti il conducente si trovava da solo nell’abitacolo del suo mezzo di locomozione. L’uomo -molto noto nella Città degli Imperiali – è stato trasportato con la massima urgenza nel nosocomio francavillese a bordo di un’autoambulanza del Servizio 118, ma purtroppo per lui non c’è stato alcunché da fare e, in seguito a un’agonia durata un paio d’ore, ha esalato l’ultimo respiro.

 

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter