«Mi devi dei soldi», e rapina dello smartphone il suo ex datore di lavoro: arrestato un 63enne

carabinieri 3

Ha intercettato il suo ex datore di lavoro all’entrata di un negozio, gli ha ricordato che gli doveva dei soldi e, dopo averlo afferrato per il bavero della giacca e spintonato, l’ha rapinato del suo smartphone prima di dileguarsi a piedi. I carabinieri della Stazione di Latiano hanno, per questo motivo, arrestato in flagranza di reato il 63enne L.R., di San Vito dei Normanni. Questi ha lamentato che la vittima – un piccolo imprenditore latianese – non gli aveva corrisposto la somma di 350 a titolo di corrispettivo per alcune prestazioni di lavoro che aveva eseguito per lui. Nonostante i numerosi solleciti – a suo dire – la situazione non si era mai sbloccata e allora ha pensato di procedere da sé al recupero crediti. Un modo illecito di risolvere la questione che gli è però costato le manette anche se, dopo le formalità in caserma, l’uomo è stato rimesso in libertà così come disposto dal magistrato.

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter