Sposta arbitrariamente quattro fucili da un luogo all’altro e si becca una denuncia

rapina-ariccia-fucile-619x376

In seguito a uno degli ormai consueti controlli a carico dei legali detentori di armi e munizioni, i carabinieri della Stazione di Ceglie hanno denunciato a piede libero per “inosservanza all’obbligo di ripetere la denuncia in caso di trasferimento dell’arma in luogo diverso da quello indicato in precedenza all’Autorità”, un 53enne del cegliese. I militari, infatti, hanno accertato l’omessa comunicazione obbligatoria del luogo di detenzione di quattro fucili da caccia (due semiautomatici Beretta cal. 12, un monocanna Colibrì cal. 8 e un semiautomatico Optima cal. 12) di sua proprietà.

«Si ribadisce – fanno sapere dal Comando provinciale di Brindisi dell’Arma – che in ottemperanza a quanto prescrive la specifica norma di legge: “Chiunque detiene armi o parti di esse e/o munizioni deve farne denuncia all’Ufficio locale di Pubblica Sicurezza o, quando questo manchi, al locale Comando dell’Arma dei Carabinieri”, e si specifica che “la denuncia di detenzione deve essere ripresentata, ogni qualvolta il possessore trasferisca l’arma in un luogo diverso da quello indicato nella precedente denuncia, oltre ad assicurare che il luogo di custodia offra adeguate garanzie di sicurezza”».

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter