Non digerisce il verbale, paga la multa e spedisce una cartolina ai vigili: coi miei soldi supposte per voi e i vostri cari

Cliccare sull’immagine per inrgandire

No, non l’ha presa affatto bene o con filosofia. Ha prima pagato una multa ricevuta nei giorni scorsi a Ostuni, poi ha voluto togliersi un sassolino dalla scarpa. Si è procurato una cartolina, ci ha scritto un pensierino e, infine, l’ha spedita. Nel testo, nessun saluto affettuoso, solo e soltanto un augurio. Questo: “Vi auguro con i soldi del mio verbale vi comprate supposte per voi, medicine per i vostri parenti e fiori x i mortacci vostri. Giovanni”.

L’immagine sul fronte della cartolina raffigura Arona, un piccolo centro – meno di 15mila residenti – in provincia di Novara. Si sospetta, dunque, che l’automobilista inviperito risieda o sia trapiantato al Nord e che, durante il periodo pasquale, abbia fatto una capatina nella Città Bianca.

Sul timbro postale, infatti, è riportata la data del 3 aprile.

La sorpresa, più che nell’uovo, l’ha trovata sul parabrezza. E gliel’hanno fatta proprio gli operatori della polizia locale ostunese.

P.S.: a scanso di equivoci, riportata la notizia piuttosto curiosa, ci si dissocia dal contenuto della cartolina e, ovviamente, dagli “apprezzamenti” con esso espressi.

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter