Mamma e figlioletto restano senza casa, “Nuova Vita” apre loro le porte e se ne prende cura

Non sapevano proprio dove andare dopo aver perso il tetto sotto il quale sono vissuti. Della delicatissima situazione in cui si sono purtroppo trovati una madre e il suo figlioletto è venuta a conoscenza l’associazione “Nuova Vita Onlus”, che si è contraddistinta per l’ennesimo gesto solidale: ha spalancato le porte della propria casa famiglia comunitaria di contrada Gallana, a Oria, e  li ha accolti con amore. Ora hanno nuovamente un luogo in cui vivere e da mangiare.

Da ormai diversi anni, l’associazione “Nuova Vita Onlus” è impegnata nella prevenzione e nel contrasto delle tossicodipendenze e nel Sociale in genere. Nelle sue strutture di comunità ospita persone con problemi – e anche la povertà, purtroppo, lo è – e le aiuta a recuperare quell’indipendenza e quella dignità che devono essere diritti imprenscindibili di tutti, compreso chi sia stato condannato e possa scontare una pena alternativa alla detenzione. Quest’ultima buona azione è stata possibile, come sempre, grazie alla collaborazione con le istituzioni preposte e ai legali che seguono l’associazione: Pasquale Franco Fistetti e Gianluca Schifone.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter