Ingiuria e molesta immotivatamente i vicini di casa, denuncia e ritiro delle armi per un 70enne

Disturbo delle persone e minacce continuate. Questi i reati contestati dai carabinieri della Stazione di Villa Castelli a un 70enne castellano, querelato da una coppia di suoi vicini di casa. I coniugi, ormai esasperati, hanno deciso di raccontare tutto ai militari del’Arma, i quali hanno accertato come effettivamente l’anziano non faccia altro che infastidirli: persino nel cuore della notte, si affaccia alla finestra, li chiama per nome e cognome e rivolge loro ingiurie e avvertimenti. Cosa ancor più grave, il suo comportamento non sarebbe neppure giustificato da un qualche motivo. Il 70enne sostiene, fantasiosamente, che i dirimpettai, nottetempo, bussino alla porta di casa sua e lo disturbino parlando ad alta voce. Una tesi da lui sostenuta anche quando marito e moglie sono fuori per lavoro. Una situazione che da tempo sta minando la tranquillità dei due, che addirittura evitano di uscire, quando notato che il pensionato si trova nei dintorni, per impedirgli d’insultarli pubblicamente. Siccome il 70enne ha porto d’armi e armi, i militari dell’Arma gliele hanno ritirate a scopo cautelativo. In corso anche la procedura per la revoca del titolo di polizia.

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter