Crolla il tetto della sala da pranzo, grande spavento per una famiglia in vacanza al mare

Foto: La Voce di Manduria

Gli scricchiolii, poi il cedimento: intorno alle tre della notte, una settimana fa circa, è crollato il solaio della sala da pranzo una casa al mare in via dei Meli a San Pietro in Bevagna (Manduria). Gli occupanti dell’abitazione – una famiglia di manduriani trapiantati a Milano – erano fortunatamente a letto in altre stanze. Si può ritenere fortunatissimo il capofamiglia che, mentre moglie e figlioletti dormivano, ha udito degli strani rumori provenire proprio dalla cucina, si è destato ed è andato a controllare che non ci fossero dei ladri. Il tempo di aprire la porta e cercare nel buio l’interruttore della corrente ed è venuto giù tutto: uno squasso e poi subito una fitta coltre di polvere sopra i mattoni forati e il cemento. L’uomo è stato sbalzato all’indietro e ha riportato ferite a una spalla e a un braccio, ma niente di serio. I suoi congiunti, invece, si sono svegliati a causa del fortissimo rumore, che ha spaventato anche i vicini, ma sono rimasti illesi. Sul posto sono giunti un’autoambulanza, che ha condotto il ferito in ospedale a Manduria, e i vigili del fuoco, che hanno messo in sicurezza l’immobile, poi ovviamente dichiarato inagibile. La parte interessata dal crollo si presenta ormai a cielo aperto: niente soffitto, soltanto le pareti tutt’intorno. Se quel cedimento si fosse verificato all’ora di pranzo, con la famigliola seduta a tavola, la tragedia sarebbe stata difficilmente evitabile: si può parlare, insomma, se non di un miracolo, quantomeno di una serie di fortunate coincidenze. Questo era il terzo anno in cui marito, moglie figli avevano deciso di trascorrere le vacanze in quello stesso appartamento di via dei Meli, piuttosto vicino alla spiaggia.

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter