Si spaccia per l’incaricato del recupero del ferro e raggira un imprenditore: denunciato 46enne


Ha fatto credere a un imprenditore di essere l’incaricato del recupero del materiale ferroso e del rame e ne ha quindi prelevato cinque quintali. Dopo la querela sporta dall’imprenditore di Fasano e gli accertamenti del caso, i carabinieri della Sezione operativo dal Nucleo radiomobile in forza alla Compagnia di Fasano – in collaborazione coi colleghi di Torre Santa Susanna – hanno denunciato a piede libero, per truffa, un 46enne residente a San Vito dei Normanni. Quest’ultimo, dopo essersi presentato quale nuovo incaricato dell’azienda che si occupa della raccolta per conto dell’imprenditore, era stato quindi autorizzato a prelevare il materiale dal solito punto di stoccaggio. Solo che poi l’imprenditore non ha ricevuto dal nuovo sedicente incaricato il solito corrispettivo in denaro. Ed è stato a questo punto che si è accorto di essere stato raggirato e si è di conseguenza rivolto ai militari dell’Arma.

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter