“La cura del fanciullo”, secondo evento della rassegna in onore di Vincenzo Corrado

Venerdì 22 marzo, ad Oria  presso Posto 55, l’associazione culturale 72024 torna con la rassegna “Di genio e di Gusto. L’arte di Vincenzo Corrado”, un calendario di appuntamenti dedicati alla cucina settecentesca del Corrado e ai suoi poliedrici interessi.

“La cura del fanciullo”, il secondo appuntamento del viaggio alla scoperta del gastronomo oritano, è un incontro dedicato ai suoi studi e trattati sulla morale ed un’ opportunità per assaggiare alcune ricette tratte da Il Cuoco Galante, il libro che rese famoso Vincenzo Corrado.

La serata sarà aperta da un  intervento della Dott.ssa Annagiulia Patisso che parlerà di cosa l’ha spinta a presentare la tesi “Vincenzo Corrado: Cuoco Galante e Maestro di Morale” per conseguire la laurea in “Progettazione e gestione delle attività culturali”. La cena sarà poi intervallata da interventi e aneddoti a cura del Prof Luigi Neglia e dello storico Marcello Semeraro, il tutto restando fedeli al clima di convivialità tanto apprezzato durante il primo evento.

Le ricette, tre salate e un dolce, saranno preparate dallo chef e vice presidente di 72024, Giuseppe Carbone, il quale ha selezionato i piatti tenendo conto anche della stagionalità delle materie prime. Tre primitivi, scelti dal sommelier Alessandro Perrone e offerti dalle cantine che hanno abbracciato il progetto, accompagneranno i piatti: Inno alla Gioia di Don Camillo Wines; Angioino di Schiena Vini e Madrigale di Produttori di Manduria, aziende che hanno abbracciato volentieri il progetto di 72024.

Sarà un’occasione unica per banchettare come alla corte di Palazzo Cellamare e per assaporare quelle ricette che hanno reso famoso l’oritano, orgoglio e vanto di Oria e pilastro della futura dieta mediterranea.

Attraverso la rassegna “Di genio e di gusto. L’arte di Vincenzo Corrado”, 72024 sta portando avanti un progetto di valorizzazione del patrimonio culturale oritano e non solo, fatto di beni materiali e immateriali, di personaggi storici e studiosi contemporanei, di eccellenze enogastronomiche e di un passato importante che bussa alla porta del presente.

Per info e prenotazioni: mob.333.6828875; 72024csc@gmail.com e messaggio privato sulla pagina Facebook.

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter