Litiga con la sorella per l’eredità e le sfascia i contatori di gas e acqua


Prima la lite familiare, poi il danneggiamento. I carabinieri della Stazione di Villa Castelli hanno denunciato a piede libero un 60enne bracciante castellano. Questi, al culmine di un litigio con sua sorella 69enne – litigio riconducibile, pare, questioni legate all’eredità – si è scagliato contro i contatori esterni del gas e dell’Acquedotto a servizio di casa della donna e ne ha danneggiato gli sportelli. La proprietaria, constatato il danno, si è quindi rivolta ai militari dell’Arma, che dopo gli accertamenti di rito non hanno potuto fare altro che deferire alla Procura l’uomo.

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter