Gli ex del Rione Castello: «Non invitateci più alle riunioni, siamo fuori e non torniamo indietro»


Si riceve e pubblica:

Sabato 23 novembre siamo stati nuovamente invitati in qualità di “dimissionari” all’ennesima riunione – immaginiamo, inutile – per discutere della situazione del Rione Castello e per cercare di risollevarne le sorti. Noi non ci saremo.

Innanzitutto, ci preme precisare delle cose.

Noi non siamo dimissionari ma semplicemente ex soci e direttivo: il nostro mandato è scaduto nel mese di settembre 2018 e da quel momento, in considerazione delle difficoltà che tutti ormai conoscono, abbiamo deciso di farci da parte, di non rinnovare l’impegno che per tanti anni ci ha visto protagonisti, non senza sacrifici, tanto durante il Corteo che durante il Torneo dei Rioni.

E, infatti, fino a quando il nostro mandato non era scaduto, abbiamo onorato l’impegno di presenziale alle manifestazioni: nel 2018, nonostante tutto, c’eravamo.

Oggi siamo stati costretti persino a inoltrare delle diffide per non essere coinvolti in qualità di “dimissionari” e al fine di non incorrere in responsabilità formali.

I problemi, a nostro avviso, si conoscono: territorio e popolazione residente. La nostra unica soluzione anche si conosce: ridefinizione dei confini rionali. È una soluzione che abbiamo proposto per anni ma che evidentemente non è piaciuta e ne prendiamo atto. Se qualcuno ne ha di migliori, le metta in pratica, perché in fondo oggigiorno il Rione è a disposizione delle istituzioni e della cittadinanza. Se lo prendessero in mano e lo rilanciassero a modo loro. Intanto, ci chiediamo per quale motivo non si sia ancora proceduto al commissariamento del Rione…

Noi siamo fuori e non torniamo indietro, a questo punto nemmeno in caso di “aperture” rispetto alla ridefinizione dei confini. Siamo stati offesi tanto nelle riunioni ufficiali, quanto in quelle ufficiose: in un’occasione il nostro Capitano è stato anche aggredito verbalmente in maniera pesante.

Ringraziamo Sergio Durante, Sergio Ardito e Francesco Candita per gli inviti e l’impegno che ci stanno mettendo, ma davvero non intendiamo più avere a che fare con questo ambiente, tra “teste da schiacciare” e “palii da restituire”.

Lasciateci in pace, il nostro l’abbiamo fatto.

Quasi dimenticavamo: Forza Castello, sempre!

Ex Capitano, Direttivo, Soci del Rione Castello

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter