Metano a costi contenuti, Codacons Oria: «La politica non ha assolutamente alcun merito»


Si riceve e pubblica:

Quando il 16 dicembre scorso scrissi l’articolo con cui preannunciavo la campagna promozionale per l’allaccio alla rete metano nel 2020 al costo di 200/250 euro speravo di non dover più tornare sull’argomento essendosi esaurita tutta la vicenda iniziata circa tre anni prima.

La recente comunicazione della Sindaca mi obbliga, per amore di verità, a fare ulteriori precisazioni.

Circa tre anni addietro (siamo lontani dall’insediamento dell’attuale amministrazione nata nell’estate del 2018), un gruppo di cittadini oritani coordinati da Vincenzo De Virgilis, ha raccolto le firme a seguito di incontri avuti a Brindisi con i dirigenti della società e dietro suggerimento degli stessi, per chiedere l’avvio di una campagna promozionale per l’allaccio alla rete metano a costi più bassi rispetto ai 1380 euro in vigore in quel momento.

Fin dal mese di marzo 2018, durante la gestione commissariale, la 2irete gas era a conoscenza della disponibilità di una sessantina di famiglie pronte ad allacciare perché proprio in quel mese fu inviata una pec da parte degli uffici comunali con l’elenco dei cittadini dietro richiesta degli stessi.

A tale comunicazione non fece seguito alcun riscontro da parte dell’azienda. In seguito all’insediamento della nuova amministrazione le sollecitazioni di questi cittadini divennero più pressanti.

Il Codacons, invitato ad interessarsi del problema, sostenne l’iniziativa con articoli di stampa, con cui si sollecitavano sia l’azienda che l’amministrazione appena insediatasi; si precisò, tra l’altro, che l’ultima promozione risaliva ad alcuni anni prima su richiesta del sindaco Cosimo Pomarico grazie alla quale c’erano stati 64 nuovi allacci.

Si chiese anche un incontro con gli amministratori per approfondire il problema e trovare una soluzione.

All’incontro fissato presso la sede comunale, la Sindaca non si presentò delegando l’assessore al Lavori Pubblici ad affrontare il problema. Verificammo allora che l’assessore era solo parzialmente informata della vicenda ignorandone, non per colpa sua, alcuni importanti aspetti.

Nel corso dei mesi successivi più volte l’amico Vincenzo De Virgilis ha affrontato il problema con la Sindaca ottenendo solo l’invio, per la seconda volta, dell’elenco dei cittadini disposti ad allacciare, lo stesso inviato nel marzo 2018.

Abbiamo ritenuto necessario, allora, rivolgerci direttamente alla fonte per avere notizie precise. Nel mese di maggio 2019 abbiamo contattato il dirigente responsabile di queste campagne promozionali che fece, finalmente, chiarezza sull’intera questione e apprendemmo che la 2irete gas, all’inizio del 2020, ultimata la campagna promozionale nella provincia di Lecce, sarebbe passata nella provincia di Brindisi. La conferma si sarebbe avuta verso la fine del mese di dicembre 2019, cosa che è puntualmente avvenuta.

Solo allora abbiamo deciso di dare la comunicazione ufficiale ai cittadini oritani. In quella occasione abbiamo ribadito che non c’erano medaglie da appuntare al petto di nessuno, ma abbiamo giustamente menzionato la 2irete gas per aver mantenuto l’impegno e quei cittadini che non avevano mai smesso di crederci e si erano battuti con tutti i mezzi a loro disposizione.

Speravamo che la questione fosse chiusa ed invece, ancora una volta, assistiamo al tentativo di qualcuno di appropriarsi di meriti che non gli appartengono. Lo ripetiamo ancora una volta: la promozione è una precisa scelta aziendale con cui si è venuto incontro alle legittime richieste dei cittadini oritani e di altri comuni dove i costi di allaccio erano rimasti a 1380 euro (vecchi contratti Italcogim: Erchie, Carovigno, San Michele e San Vito, oltre a Oria).

Che c’entrano gli incontri e le sollecitazioni dell’amministrazione comunale? A meno che non si voglia credere che la nostra Sindaca abbia avuto il potere di avviare campagne promozionali in tutti questi comuni, cosa che, francamente, pare improbabile.

Invitiamo, ancora una volta, tutti i cittadini interessati ad approfittare di questa promozione perché non è dato di sapere quando e se potrà essercene un’altra.

Speriamo, inoltre, che tutti gli adempimenti di competenza dell’amministrazione comunale si svolgano nel più breve tempo possibile per consentire agli interessati di fruire al più presto di questo utile servizio.

Mario Sartorio

Responsabile Codacons – Oria

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter