La consigliera: «Fanno gli ambientalisti e poi per il Comune comprano auto alimentate a gasolio»


Si riceve e pubblica:

La Città attendeva ed attende risposte serie e concrete rispetto ai grandi temi e problemi della Città (Palazzetto dello Sport , Pug, piazza coperta, stabile ex ente fiera, pallone tensostatico, R4, solo per fare alcuni esempi) ed invece apprendiamo, entusiasti, dell’avvenuta adesione alla Carta sulla Elettromobilita’.
Che sia chiaro, ben venga ma oltre a mere adesioni e petizioni di principio questa Amministrazione deve passare ai fatti non potendo ignorare che, al di là dei proclami, nulla e’ cambiato in merito alla mobilità sostenibile ed anzi la situazione è addirittura peggiorando in quanto l’istituzione di una ZTL senza la benché minima programmazione finisce con l’avere ricadute negative in termini di traffico ed immissioni inquinanti.
Potrei ricordarvi il fallimento senza precedenti della pista ciclabile o la realizzazione dei passaggi pedonali rialzati che in assenza dei necessari scivoli si trasformano in vere e proprie insidie per normodotati e non.
Ma il culmine del manifesto in merito alla mobilità sostenibile e’ stato raggiunto qualche mese addietro quando, dovendo rinnovare il parco auto, furono acquistate delle auto con alimentazione diesel.
La luna di miele tra quest’Amministrazione e la Città e’ finita da tempo, se mai cominciata, e la gente e’ stanca e la misura e’ colma.

Capogruppo lista Taurisano
Anna Ferreri

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter