Stroncato da un improvviso malore: addio al giornalista Giuseppe Perrucci

Giuseppe Perrucci

Nel periodo forse più difficile per tutti, mentre anch’egli era impegnato a raccontare il territorio al tempo della pandemia e la pandemia nel territorio, un improvviso malore , un infarto che non gli ha lasciato scampo, ha posto fine all’esistenza del collega giornalista Giuseppe Perrucci, storico corrispondente di Torre Santa Susanna per il Nuovo Quotidiano di Puglia e musicista (anni e anni fa fondò il Concettino Romantico). Perrucci, 69 anni, era stato anche dipendente dell’Iacp di Brindisi. Due settimane fa era stato operato a Taranto per un’ernia, ma stamattina una crisi cardiaca se l’è portato via. Comunità in lutto, come testimoniano le parole del sindaco Michele Saccomanno: “Non potevi scegliere momento peggiore per andartene… non ho parole… un pezzo dell’informazione torrese va via”. Ci mancherà e mancherà, perché è bene ricordarlo: quando diparte un giornalista o una giornalista, con lei o con lui se ne va un bel po’ di vissuto e raccontato. Che la terra ti sia lieve, Giuseppe.

Alla moglie Gianna, ai figli Francesca, Patrizia, Giovanni e Antonio giunga un abbraccio virtuale e a distanza, ma non per questo meno sentito.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter