I primi 101 anni di Vita Maria, mamma di otto figli e unica trisavola del suo paese “ultracentenario”

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Tantissimi auguri di buon compleanno (sono 101 candeline) alla signora Vita Maria Gianfreda, che detiene attualmente il record di essere l’unica trisavola del paese, arrivando a ben cinque generazioni

È la terza ultracentenaria e la seconda donna più longeva di Villa Castelli dopo il signor Giovanni Schiavilla e la signora Maria Vincenza Solito.

La signora Vita Maria Gianfreda nasce a Villa Castelli il 10/05/1921. È la più grande di cinque figli, di cui tre maschi e due femmine. È stata una contadina, vivendo in campagna e lavorando nei campi. Si sposa agli inizi degli anni ’40 con suo marito, morto circa 20 anni fa.
Mamma di otto figli, di cui due venuti a mancare, è stata un donna sempre forte, apprensiva e gentile oltre che per i suoi figli anche con altri bambini del paese.

I suoi figli ricordano che una particolarità di Vita Maria era che la mattina a colazione voleva tutte le tazze dello stesso colore e con la stessa quantità di latte, perché ci teneva ed era molto ordinata.
Contando nipoti, pro nipoti e tris nipoti ci dicono i familiari che sono più di una cinquantina.
La signora Vita Maria è la pronipote del primo colono cegliese arrivato da Ceglie Messapica (Br) nel Borgo de “Li Castelli”, l’attuale Villa Castelli, Vito Antonio Gianfreda, che nel 1793 stipulò il primo contratto di enfiteusi con il Duca di Monteiasi, Gioacchino Ungaro.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter