Pug Francavilla, chiusa la conferenza dei servizi: svolta in vista nel settore Urbanistica

Nelle scorse ore il Sindaco Antonello Denuzzo e l’Assessore all’Urbanistica Nicola Lonoce hanno chiuso i lavori della Conferenza dei Servizi convocata dall’Amministrazione Comunale in Regione Puglia per superare la delibera di Giunta Regionale che dichiarava l’incompatibilità del PUG adottato dal Comune di Francavilla Fontana con la normativa vigente.

Il sindaco Denuzzo

Oggi è una giornata storica per Francavilla Fontana. Con la chiusura della Conferenza dei Servizi – dichiara il Sindaco Antonello Denuzzo – abbiamo quasi messo la parola fine sulla complessa vicenda del PUG. A breve la Città potrà mettersi alle spalle i vecchi strumenti urbanistici e intraprendere un percorso di sviluppo sulla base di un disegno ben strutturato e con obiettivi di lungo periodo.

Nel corso della Conferenza dei Servizi, cui hanno preso parte tutti gli attori istituzionali coinvolti nei pareri, sono state superate tutte le criticità riscontrate dalla Regione Puglia relative alla tutela dei siti di interesse archeologico, alla delimitazione dei vincoli in prossimità delle aree boschive, all’indice di edificabilità nel tessuto urbano e nelle aree di espansione, alle condizione di edificabilità nelle aree rurali, al riconoscimento delle zone rurali intensamente edificate, alla delimitazione degli effetti dei coni visuali paesaggistici e alla limitazione dei vincoli nella zona PIP.

L’assessore Nicola Lonoce

La definizione del PUG – spiega l’Assessore all’Urbanistica Nicola Lonoce – era un obiettivo fondamentale dell’Amministrazione Comunale. Grazie ad un incredibile lavoro portato avanti dalla parte tecnica e politica siamo riusciti a portare a casa un risultato che non possiamo che definire come storico. Ora Francavilla Fontana può guardare al suo futuro con uno strumento regolatorio che tiene conto degli interessi dei cittadini con una miglior distribuzione delle aree urbane.

Nelle prossime settimane sono attesi alcuni passaggi tecnico-burocratici per adattare e rendere coerenti al contenuto del verbale le tavole e le norme tecniche di attuazione. L’ultima parola spetterà al Consiglio Comunale che dovrà riadottare il PUG nella sua versione definitiva.

La definizione del PUG, frutto di un lavoro che ha coinvolto tre amministrazioni e due gestioni commissariali, è l’ultimo atto di una stagione di pianificazione urbanistica che ha visto negli ultimi 4 anni l’approvazione del PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile), del PUMC (Piano Urbano della Mobilità Ciclista) e del PEBA (Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche).

Come ho avuto modo di dire – conclude l’Assessore Lonoce – Urbanistica è una materia difficile, ma allo stesso tempo esaltante. Grazie al PUG abbiamo la possibilità di governare lo sviluppo di Francavilla Fontana in un’ottica di ecosostenibilità. Ringrazio l’Ufficio di Piano, coordinato dal dirigente Ing. Leonardo Scatigna, il Consigliere Fabio Montefiore, Presidente della Commissione Urbanistica, e l’intera Commissione Consiliare Urbanistica per il contributo determinante dato in questo passaggio complesso, delicato e per nulla scontato.

Comunicato stampa Comune di Francavilla Fontana

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter