XXVI Festa San Bosco: ci sarà anche la “Banda di Minnie e Topolino” oltre a Max Cavallari dei “Fichi d’India” e Mattia, lo Spiderman in corsia

Continuano ad essere svelati i nomi degli ospiti della XXVI ed. della Festa di San Giovanni Bosco in Oria. Dopo il noto comico Max Cavallari, dei “Fichi d’India”, e Mattia Villardita, noto per dare anima a Spiderman nei reparti pediatrici di tutta la Nazione, è la volta della “Banda di Minnie e Topolino”. L’associazione di Fasano (BR) è balzata agli onori della cronaca per aver realizzato, nel luglio scorso, un
grandissimo desiderio di Ivan, piccolo paziente oncologico, mettendo in scena una grande parata in stile Disney.

Ivan ha realizzato il suo sogno, i suoi amati personaggi Disney hanno sfilato per lui. Una meravigliosa festa con più di 150 personaggi Disney ha animato la serata di ieri nella piazza a Montalbano, Fasano.

Così questo ragazzino di 7 anni, gravemente malato, ha potuto realizzare il suo desiderio. “Non c’è più tempo” aveva detto qualche giorno prima la sua mamma lanciando l’appello fatto proprio dall’associazione di Fasano “La banda di Minnie e Topolino”, che da 12 anni si occupa di attività nei
reparti pediatrici degli ospedali pugliesi, ma anche in altre regioni d’Italia. 

Per realizzare il sogno di Ivan è stato lanciato un appello per cercare 150 persone che fossero disponibili ad indossare le maschere dei personaggi Disney e Marvel e partecipare alla parata organizzata per
domenica 3 luglio in piazza a Montalbano.

E’ bastato davvero poco perché in centinaia hanno risposto da tutta la Puglia e non solo per indossare le maschere di 150 figuranti per la parata ma c’è stato anche chi si è offerto di fornire servizi di supporto. Una mobilitazione incredibile per portare un po’ di Disneyland da Ivan. 

“L’amore della gente ha superato ogni aspettativa – spiega la presidente dell’associazione Ilaria Sardella – ci hanno chiamato da tutta la regione, e verranno da Taranto, Brindisi, Bari – quello che è accaduto è straordinario e commovente. Quando mi ha chiamato la mamma del bambino ho pensato che
sarebbe stato difficile organizzare tutto in due giorni, ed invece riusciremo a portare  Disneyland a Ivan”.  Ieri sera il sogno è diventato realtà. (fonte: BrindisiOggi).

FASANO- Gli eroi della Disney si inchinano per l’ultimo saluto ad Ivan, il bimbo di 7 anni di Montalbano, che ieri ha perso la sua battaglia contro un tumore. Tanta commozione intorno a quella bara bianca
accompagnata dagli affetti più cari e da quei personaggi della Disney che appena un mese fa hanno contribuito a realizzare il suo sogno: una parata a tema tutta per lui. Una grande festa in piazza che ha coinvolto più di 150 personaggi Disney. La mamma di Ivan aveva lanciato  un appello all’associazione di Fasano “La banda di Minnie e Topolino”, che da 12 anni si occupa di attività nei reparti pediatrici degli ospedali pugliesi, ma anche in altre regioni d’Italia,  affinché fosse realizzata questa festa per il suo bambino. L’associazione si è mobilitata, a sua volta ha chiesto aiuto sui social cercando più volontari possibili.



Hanno risposto persone da ogni parte della Puglia. Una serata straordinaria tutta per Ivan. La famiglia ricorda ancora quelle emozioni. Per i funerali del piccolo  è stato chiesto così ancora un piccolo aiuto davanti a tanto dolore. L’associazione ieri ha lanciato un nuovo appello su Facebook.  “Abbiamo tutti pregato e sperato fino alla fine, ma il giorno che più temevamo è giunto! – dice la presidente – Il
nostro grande guerriero, ha deciso di porre le armi e fare quello che un bambino della sua età avrebbe dovuto fare, giocare, solo che lo farà con gli angeli. Per volontà della sua famiglia, si vorrebbe che la sua
Disneyland, fosse di nuovo domani a Montalbano, per porgli l’ultimo saluto. Capiamo che questa volta, il vostro approccio alla situazione sarà differente, per tanto, non giudicheremo nessuno che dovesse
rinunciarvi perché non se la sente, ma abbiamo comunque bisogno di tutti voi per far sì che anche questo desiderio, possa essere realizzato. Le altre volontà della Famiglia per chi parteciperà al funerale, sono: tutti con magliette bianche (chi possiede quella di Ivan la indossa altrimenti bianca semplice) – niente fiori ma bisogna far preparare una cassetta da mettere davanti alla chiesa per raccogliere fondi per un’associazione che ha aiutato sempre Marilena e Ivan”. Anche questa volta la comunità ha risposto all’appello e nonostante l’immenso dolore Ivan è stato salutato così come avrebbe voluto, circondato dai suoi eroi, simbolo di quei sogni di un bimbo che non dovrebbero spegnersi mai. (fonte: BrindisiOggi).
www.oratoriosing.it

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter