Incidente sulla Francavilla – Sava, restano gravi le condizioni della 14enne ferita: prosegue la rianimazione. Quella strada è molto pericolosa

Restano gravi le condizioni della 14enne di Sava rimasta coinvolta, intorno alla mezzanotte di sabato scorso in un incidente stradale lungo la provinciale che collega Francavilla Fontana e il comune in cui risiede e frequenta il primo anno delle superiori.

Oltre a lei nella Fiat Stilo, condotta da un 19enne di Manduria e ribaltatasi nelle campagne, c’erano altri anche altri due compaesani. Tutti giovanissimi, poco più che maggiorenni. Le condizioni degli altri feriti sarebbero meno preoccupanti rispetto a quelle della 14enne, tuttora ricoverata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Santissima Annunziata di Taranto.

La notizia più incoraggiante, seppure in un quadro clinico delicato e infatti accompagnato da riserva della prognosi, è rappresentato che la ragazza sia sopravvissuta alle prime ore di terapia dopo aver riportato un trauma cranico e facciale oltre a politraumi causati dal sinistro.

È stata già sottoposta a un primo intervento neurochirurgico. Le speranze che possa farcela restano, così come le criticità. Sembra che lei e una comitiva mista di amici avessero trascorso una serata in spensieratezza a Francavilla Fontana e che, al momento dell’incidente, fossero di ritorno nei territori da cui si erano spostati qualche ora prima.

Tra loro, ci sarebbe stata anche la sorella maggiore della 14enne, che però viaggiava a bordo di un’altra auto e sarebbe sopraggiunta sul posto in seguito. Se l’è cavata con ferite lievi il conducente della Stilo, che è stato medicato ma non ricoverato. Gli occupanti il veicolo sono stati estratti dalle lamiere dai vigili del fuoco del Distaccamento di Francavilla Fontana e poi smistati tra i nosocomi di Taranto e Brindisi a bordo di autoambulanze giunte da Sava, Torricella e Francavilla Fontana.

La dinamica dell’accaduto è al vaglio dei carabinieri della Compagnia di Manduria, costretti ancora una volta a intervenire lungo una strada che somiglia a un colabrodo ed è per larghi tratti priva della, teoricamente necessaria, segnaletica orizzontale.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter