Amministrative Oria, il punto di vista di uno dei possibili candidati: “Stop solita solfa e glorie personali, sembriamo gli zimbelli della Puglia”

Di seguito una nota da parte del dipendente comunale di Oria Oreste Strabone, uno tra i possibili candidati alle prossime elezioni amministrative:

In data 25 luglio u. s. sul vostro giornale, parte della nostra città, si faceva cenno alle prossime elezioni amministrative 2023. Tanti i nomi di vecchi e nuovi amministratori, tra cui anche quello dello scrivente tra gli outsider.

Oreste Strabone



Mi domando una cosa e spero sia presa in considerazione dopo questa amministrazione, lacunosa in alcuni passaggi, in alcuni punti.

Dopo le passate amministrazioni Ferretti, dove non spiccava tanto il nome dello stesso Ferretti, ma del sindacalista Carbone, nome che sono sicuro spiccherà anche nelle prossime elezioni, non perché potrebbe essere in lista come candidato a sindaco, ma come persona sopra i possibili Ferretti/Marrazzi.

Nomi che sono ormai conosciuti in ambito comunale e che, come per Ferretti, per due volte consecutive il Carbone, con l’ausilio di sempre le stesse persone, che io per non fare nomi li chiamerò “QUI – QUO – QUA”, ha fatto sì che l’amministrazione Ferretti avesse fine. Avesse fine ma solo per i suoi e i loro scopi.  Gli stessi “QUI – QUO – QUA” che hanno tentato di porre fine anche a questa amministrazione in carica, salvata in extremis da Ciccio Conte, vecchia volpe della vecchia politica oritana.                                          

A parte tutto, a questo punto, mi domando se mai questa città potrà avere il sindaco che si merita, che pensi non agli interessi dei pochi ma di tutta la collettività oppure avrà ancora e sempre gli stessi personaggi anche se celati dietro altre vesti o vessilli.

Mi chiedo, considerato che mai è stato fatto, se gli oritani avranno la possibilità di scegliere chi, a partire dal 2023 e per i consecutivi altri 5 anni, potrà amministrare lealmente e indiscussamente, portando progetti, idee e soluzioni lavorative innovative a questa città, chiedendo a tutti i cittadini, chi vorrebbero come candidato a sindaco.

Una specie di “PRIMARIE”. Ovviamente tra tutti i nomi citati nel vostro Toto-Sindaco. Sarebbe pure ora che i cittadini avessero la possibilità di scegliere e non di sottostare alle voglie di certi partiti o di certi politici. Che di politico hanno ben poco.

Una cosa è certa: tutti i cittadini, tutta Oria, hanno in qualche modo da recriminare o meno sulla conduzione delle varie amministrazioni, ora di questo ora di quel sindaco o dell’intera  amministrazione. Pertanto tutti dovrebbero, prima di intraprendere un nuovo quinquennio amministrativo, farsi un esame di coscienza e ammenda sull’operato precedente, qualora ne avessero uno, migliorandolo.

Tra i possibili candidati sindaco sono presenti: Angelo Mazza (oggi vicesindaco), Antonio Proto (oggi consigliere comunale), Lucia Iaia (oggi assessora a Cultura e Turismo), Gianluca Schifone (consigliere comunale, capogruppo di Oria è), Glauco Caniglia, funzionario comunale a Mesagne, Cosimo Ferretti, consigliere comunale anch’esso in lizza per tornare al timone di palazzo di città, Elena Marrazzi, candidata alle passate elezioni amministrative, Tommaso Carone, consigliere comunale tra i principali fautori della Coalizione per il Cambiamento, poi passato all’opposizione a causa d’insanabili divergenze di vedute (forse!), Barsanofio Chiedi (consigliere comunale passato all’opposizione) Domenico D’Ippolito (anch’egli fedelissimo di Carbone), Sergio Ardito e Mimino Pomarico entrambi ex sindaci, Nofriuccia Monaco, che fece parte dell’Amministrazione Ardito, Roberto Carucci, già consigliere comunale e dirigente della Provincia di Taranto, il sottoscritto, storico dipendente comunale, anche se non mi sento tanto storico. 

Tanti nomi e tante realtà “politicamente” diverse. Una cosa si spera non riaccada, che la prossima amministrazione porti Oria a essere ancora lo zimbello della Puglia. E non quel gioiello che meriterebbe di rappresentare.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter