Nascondevano molta cocaina, due fucili e numerose cartucce: due arresti


Nella tarda serata di ieri, nella Frazione di Tuturano, i carabinieri di Brindisi, nel corso di un servizio specifico, hanno arrestato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, detenzione di arma da fuoco clandestina e detenzione illegale di munizioni, Filippo Minelli, 44enne del posto e Andrea Di Gioia, 41enne di San Pietro Vernotico.I militari, insospettiti da un continuo viavai nei pressi dell’abitazione di Minelli, hanno deciso di effettuare un controllo, e, quindi, dopo aver notato i due uscire dalla casa, li hanno fermati. La perquisizione veicolare ha permesso di rinvenire da subito materiale per il confezionamento e, pertanto, gli investigatori hanno optato per un controllo più approfondito. La perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire 2 chili circa di cocaina (suddivisi in vari involucri di cui uno da 1 chilo) nascosti in una botola ricavata sotto il pavimento del garage di pertinenza dell’abitazione, nonché materiale vario per il confezionamento e un bilancino di precisione. Nel medesimo contesto sono stati rinvenuti, accuratamente nascosti, due fucili a canne mozze e numerose cartucce.

Le due armi, rese ancor più micidiali dalle modifiche effettuate, erano perfettamente efficienti, oleate ed avvolte in un panno per preservarne la funzionalità.

La cocaina, le armi e le munizioni sono state sottoposte a sequestro. Gli arrestati sono stati condotti nel carcere di Lecce.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter